Islanda

“Una volta arrivati sulla vetta ci siamo voltati, e ci si è presentata una bellissima vista. L’atmosfera splendidamente chiara; il cielo azzurro intenso; le valli profonde; i profili selvaggiamente frastagliati; i cumuli di detriti ammassati nel corso dei secoli; le rocce dai colori vividi, in contrasto con le quiete montagne innevate; tutto questo insieme creava uno scenario che nessuno avrebbe potuto immaginare.”
Charles Darwin

Un Paese pieno di magia, caratterizzato da spazi sconfinati, natura incontaminata, paesaggi mozzafiato e aria pulita da respirare a pieni polmoni.
È anche uno dei Paesi più cari che abbia mai visto, come un pò tutto il Nord Europa per noi del Sud, ma vale davvero la pena visitarlo.
Si noleggia un’auto e ci si lascia trasportare da queste strade infinite in mezzo al nulla, che poi tanto nulla non è perché lo spettacolo che può regalarti la natura è spesso molto più emozionante rispetto a quello che può donarti la mano dell’uomo.

L’Islanda è la terra del verde acceso degli immensi campi dove pascolano mucche e trottano cavalli, delle altissime cascate che ti sorprendono ogni volta che le scorgi in qualche angolo di una montagna, dei geyser che spruzzano gas e ti fanno sorridere perché pensi a quanto sia pazza madre Natura, dei candidi ghiacciai che ti lasciano a bocca aperta per le loro dimensioni imponenti e si, anche di quel fenomeno che una persona dovrebbe poter ammirare almeno una volta nella vita: l’aurora boreale. È incredibile.

Io non sono riuscita a vederla al massimo della sua intensità ma mi è bastato trovarmi nel bel mezzo del nulla, sotto un cielo stellato senza eguali e ad un certo punto essere abbagliata da questi fasci di luce dal bianco al violetto che si susseguivano nel cielo. Uno spettacolo davvero emozionante.

 

I paesaggi migliori che ho avuto la fortuna di godermi durante questo corto ma intenso viaggio sono stati i seguenti:

VIK: una cittadina sulla costa meridionale, dove non puoi non sorprenderti per il contrasto tra il verde acceso delle colline, il nero della spiaggia vulcanica e il blu delle onde del mare sempre in movimento.
Attenzione a non volare via, il vento è fortissimo!

 

JOKULSARLON: non avevo mai visto un ghiacciaio prima d’ora e non pensavo di riuscire ad emozionarmi così come é stato. Ma ti emozioni per forza dinnanzi alla vastità di questi enormi iceberg che si incastrano tra loro e creano un quadro spettacolare dalle sfumature dell’azzurro, del blu e del grigio che si mischiano con il candido bianco del ghiaccio. Fa un freddo becco ma questa meraviglia ti scalda l’anima.

 

Qui ho dormito in una farm, poco lontanto dal punto d’osservazione del ghiacciaio.
Una serie di casettine in legno colorato in mezzo a campi … con mucche e cavalli. Dietro le montagne rocciose, davanti il mare. Una pace sensazionale. Un’alba impressionante. Un’esperienza che ricorderò per tutta la vita.

 

GULLFOSS: durante il viaggio per queste strade infinite si vedono tante cascate ma questa è stupenda. È immensa. E ci regala un grande arcobaleno che cade nel lago che si forma sotto il potente scroscio delle acque gelate.

 

LA VALLE DEI GEYSER: passeggiare in questo luogo incantato dove sembra di essere in un altro mondo.

Il termine deriva dal verbo islandese gjósa, che significa “eruttare” e da esso nasce la parola geyser, utilizzata poi per indicare quel particolare fenomeno della natura per il quale l’acqua, scaldandosi per effetto geotermico, raggiunge una certa pressione e viene espulsa con uno spettacolare getto.

Strokkur è uno spettacolo della natura. Ad un intervallo di circa cinque, dieci minuti erutta colonne d’acqua calda alte venti, trenta metri e con una temperatura che può raggiungere i 125°C.

Geysir fino a non molto tempo fa era in grado di espellere acqua fino ad un’altezza di sessanta metri ma ora è quasi inattivo. E’ comunque molto affascinante per i riflessi dell’acqua contenuta nel cratere.

 

LE SORGENTI NATURALI D’ACQUA CALDA: questo luogo magico è cosparso da numerose sorgenti e nella maggior parte si può anche fare il bagno. Sono delle vere e proprie terme naturali.  Una delle migliori, a mio avviso, è Reykjadalur, nei pressi di Reykjavik.

 

REYKJAVIK, la capitale, dall’intensa vita culturale. 

 

See you soon Iceland. Aurora boreale non mi scappi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *