Consigli su come preparare lo zaino

Chi non è mai entrato in crisi perchè la partenza del viaggio tanto atteso è vicina ma non abbiamo ancora preparato lo zaino e non abbiamo la menchè minima idea di cosa metterci dentro??

Ecco le cose essenziali (e non) da portare con sé durante un viaggio con zaino in spalla.

Se la vostra intenzione è quella di farvi un viaggio all’insegna della scoperta e dell’avventura e avrete a che fare con un sacco di spostamenti, è meglio muoversi leggeri.

Dove trovare lo zaino? Comodi ed economici backpacks li trovate alla Decathlon, alla modica cifra di circa cinquanta euro! Cinquanta litri è secondo me la capienza migliore.

Da non dimenticare assolutamente:

  • passaporto (più un paio di fotocopie da portarsi in giro quando non è necessario avere l’originale)
  • biglietti e prenotazioni varie
  • soldi (euro o monete locali), carte di credito (più pin annessi)
  • carica batterie e, se necessario, adattatore – l’universale va bene per qualsiasi posto (attenzione a non bruciarlo, io ne ho già fatti fuori una decina)
  • un lucchetto. Occupa pochissimo spazio e potrebbe sempre tornare utile per chiudere i vostri averi in armadietti che di solito non lo forniscono (per farvelo magari comprare nel loro negozio a prezzi esorbitanti)
  • fazzoletti, igienizzanti e salviettine rinfrescanti. Servono sempre ma nessuno mai li possiede (tra cui me).

Con questi beni essenziali potreste andare ovunque ed è meglio metterli in un piccolo zainetto o marsupio da portarsi in più durante il viaggio, in modo da tenerlo vicino a voi sull’aereo o da usarlo per le varie escursioni dove non è necessario portarsi il backpack appresso.

Visto che stiamo parlando di “contenitori” non dimentichiamo il coprizaino, molto utile per non sporcare lo zaino in caso voleste imbarcarlo o per quando piove. Ed essenziale, uno o due sacchetti di plastica per inserire le cose sporche o boccettini vari che rischiano di aprirsi e bagnare il vestiario.

Per quanto riguarda l’oggettistica da bagno, ecco cose utili ma non essenziali (se ve li doveste dimenticare o non sapete dove infilarli non disperate: in qualunque posto andate, li troverete):

  • tappi per le orecchie e mascherina, per me sono essenziali se si divide la camera con altre persone. Qualcuno potrebbe russare o avere orari diversi e se si dorme male o poco non è bello!
  • infradito (oltre che per andare in spiaggia servono anche per fare la doccia!)
  • un piccolo asciugamano, possibilimente in microfibra, per le parti più intime
  • creme solari formato mini, soprattutto se si va in zone situate vicino all’equatore
  • mini kit di ago e filo, si sa mai!
  • medicine generiche come paracetamolo, metoclopramide per nausee da mal di mare, antistaminici, antidiarroici e gli immancabili cerotti

Arriviamo infine all’argomento scottante che riguarda vestiario e scarpe.

VESTITI:

  • se andate in un posto caldo di felpa ve ne servirà solo una per il viaggio in aereo dove vedrete anche qualche pinguino, da usare poi magari per quando si è su qualche pullman o taxi con l’aria condizionata altissima. Inutile prenderne mille.
  • Idem per i pantaloni lunghi: un fuseux comodo e che occupi poco spazio per il viaggio e
  • qualche vestitino, magliettine, top e pantaloncini corti comodi e leggeri
  • Stop. Calcolate che nella maggior parte dei posti, soprattutto in Indocina, troverete un sacco di cose carine a prezzi modici o addirittura stracciati come vestitini, pantaloni lunghi leggeri e cosi via.

Ricordatevi che in tanti di questi luoghi ci sono le lavanderie che con qualche dollaro vi laveranno tutto ciò che volete in mezza giornata.

SCARPE:

  • sempre se andate in un posto caldo basteranno un paio di scarpe da ginnastica comode (da usare durante il viaggio in aereo così non occupano posto nello zaino)
  • un paio di sandaletti comodi
  • infradito!
  • Stop. Durante i viaggi avventurosi l’importante è essere comodi e leggeri. Non serve infighettarsi!

Per il vestiario degli uomini non sono molto esperta ma vale sempre la regola di cose comode, leggere e che occupino poco posto!

Ultima cosa, come riporli nello zaino per ottimizzare gli spazi:

  • le cose più pesanti nella parte più vicino alla schiena e le cose più leggere in alto per bilanciare il carico sulla schiena. All’inizio sembrerà leggero ma dopo giorni di trasporto un po’ meno (ricordatevi di allacciare la parte sotto attorno alla vita, vi aiuterà un sacco!).
  • se si arrotolano i vestiti si stropicceranno di meno e sarà più facile estrarli nel momento del bisogno
  • consiglio sempre di lasciare un po’ di spazio per i futuri acquisti .

Buoni preparativi, ma soprattutto buon viaggio!

2 pensieri su “Consigli su come preparare lo zaino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *